Featured

Ricordi di te 

Lei, prese quell’aereo per tornare a casa, e mai avrebbe immaginato che da quel giorno la sua vita sarebbe cambiata. 

Stanchissima, prese l’ultimo aereo per Stoccolma, lei era solita salire, usare l’ultima dose di energia per salutare l’equipaggio di cabina,senza memorizzare nemmeno l’aspetto di quelle persone che l’accoglievano, per poi sedersi e dormire quelle due ore che la portavano a casa. 

Quel giorno fu diverso, accadde qualcosa che non gli era mai accaduto prima, una volta seduta, senti una voce, una voce diversa, quasi come quella del canto delle sirene per i marinai, ad un tratto la stanchezza che la possedeva, come per magia scomparve, e l’unica ragione fondamentale, quel momento, era quella di aspettare il decollo e quel segnale della cintura scomparire, lei voleva vedere lui , dare un volto a quella voce che tanto l’aveva rapita, che solo un istante prima aveva incontrato ma lei non ne ricordava nemmeno il volto. Quella voce gli aveva cambiato la giornata e nemmeno immaginava che probabilmente gli avrebbe cambiato la vita … 

Messaggi 

Lei scese da quell’aereo, ed una volta fuori, non aveva nient’altro in testa che quegli occhi

Una volta scesa da quell’aereo, mentre si approcciava al controllo del passaporto, nella sua mente passavano quelle immagini di quegli occhi, quegli occhi che erano entrati nella sua mente, quasi come una maledizione, ed in mano, un biglietto con un numero di telefono strappato allo scorrere veloce del tempo durante quell’atterraggio, che delle volte sembra infinito, ma quella sera sembrava quasi come se volesse sfidare la legge del tempo. 

Arrivata fuori dall’aeroporto, prese il telefono e mandò subito un messaggio, quasi come a voler dimostrare che non aveva dimenticato nemmeno un istante di quelle due ore

Andò verso casa, fece una doccia calda mentre cercava di immaginare per quale motivo il fato, gli avesse portato lui, moro, alto come lei, occhi profondi, spalle larghe, una voce che non bastava arrivare al centro della terra per rendere idea di quanto fosse profonda, il suo nome ? Roger, 5 lettere che racchiudevano l’essenza … lei ancora non sapeva… sarebbe divenuta la sua dannazione ….